REGOLAMENTO IMBALLAGGI: ASSOBIOPLASTICHE SU VOTO PARLAMENTO EUROPEO

Roma, 23 novembre 2023 РAssobioplastiche accoglie con favore il voto del Parlamento europeo relativo alla proposta di regolamento sugli imballaggi e i rifiuti di imballaggi. 

 

Il voto del Parlamento √® una conferma della bont√† del modello italiano, che connette le bioplastiche compostabili con la gestione del rifiuto organico. Basti guardare all’obbligo, con campo di applicazione per la prima volta esteso in tutta l’Europa, di realizzare in materiali compostabili alcuni imballaggi tra cui, su tutti, i sacchetti ultraleggeri per l’ortofrutta (ma anche bustine di t√®, bollini adesivi per ortofrutta etc.).¬†¬†¬†

 

Importantissimo √® poi il margine di discrezionalit√† riconosciuto agli Stati membri che dispongano di adeguate infrastrutture di raccolta e riciclo delle matrici biodegradabili, che grazie al voto del Parlamento possono imporre in compostabile anche gli shopper per la spesa, secondo¬†il modello che l’Italia ha sposato gi√† da tempo.¬†

 

Tali Stati possono inoltre gestire assieme al rifiuto organico e riciclare in compostaggio anche altre applicazioni monouso, tra cui packaging per ortofrutta (come vaschette e retine), piatti, bicchieri, buste IV gamma etc. inizialmente menzionate nell’art. 22 – Allegato V.¬†¬†

 

Siamo particolarmente soddisfatti di questo voto – commenta Luca Bianconi, Presidente di Assobioplastiche – perch√© il Parlamento europeo, riconoscendo ancora una volta la bont√† del modello italiano in cui le bioplastiche compostabili sono a servizio della raccolta dell’umido, ha sensibilmente migliorato la proposta iniziale della Commissione che, pur tra luci e ombre, nel complesso prevedeva un approccio ingiustamente restrittivo nei confronti delle bioplastiche compostabili. Auspichiamo che nel corso dell’esame della proposta da parte del Consiglio europeo e nei triloghi con il Parlamento e la Commissione il testo possa essere difeso e anzi ulteriormente migliorato”. ¬†